Digital Agility

Il Progetto

Digital-Agility si prefigge di realizzare una App facilitata per aumentare la capacità di adattamento da parte di ragazzi con disabilità della Provincia di Biella al nuovo contesto sociale nella fase post emergenza Covid-19.

Il Progetto è rivolto a ragazzi della scuola secondaria di primo e secondo grado.

La recente epidemia da Covid-19 è stata per tutti un’esperienza unica e difficile da vivere perché ci ha visto limitare le nostre libertà quotidiane e personali. I DPCM emanati dal Governo e i Decreti della Regione Piemonte hanno predisposto le misure atte a tutelare la salute di ogni cittadino ai fini del contenimento da contagio da Covid-19.

La Cooperativa Sociale Integrazione Biellese, che da anni lavora per il benessere delle persone con disabilità e le loro famiglie, crede che, per quanto le indicazioni stiano contribuendo alla riduzione della diffusione del virus, per le persone con disabilità, esse possano rappresentare un problema.

Vivere esperienze di inclusione sociale, creare e mantenere una rete amicale, vivere in autonomia gli spazi sociali, poter esprimere i desideri personali, mettere in atto le abilità sociali acquisite e poter comunicare (esperienze basilari per le persone con disabilità) sono tutte attività che non possono più essere svolte come prima dell’emergenza sanitaria.

Le persone con disabilità sono state penalizzate molto più di tante altre dal rispetto delle nuove norme sociali dettate dalle norme di contenimento del contagio da Covid-19.

A titolo esemplificativo possiamo ricordare che per le persone che hanno difficoltà di udito, essere private dalla possibilità di leggere il labiale del loro interlocutore perché la bocca è nascosta dalla mascherina, è una riduzione assoluta della possibilità di comprendere quello che viene loro detto/chiesto.

Così come, per chi non ha abilità di linguaggio, non avere vicino l’interlocutore e non poter utilizzare altri sistemi di comunicazione non verbale (contatto fisico, mimica, gestualità, …), diventa impossibile inserirsi in una dimensione comunicativa con l’esterno, soprattutto al di fuori del contesto famigliare.

Altra grande limitazione che tutti abbiamo sperimentato nei mesi passati e che parzialmente viviamo ancora, è la limitazione nelle uscite sul territorio, non solo per lavorare e/o per far visita a famigliari e amici, ma anche per vivere e scoprire le bellezze che il territorio offre. Il settore turistico certamente ha avuto grandi danni, ma anche le persone si sono viste privare di un ambito di interesse per il proprio tempo libero. Per i giovani con disabilità non poter fare le uscite sul territorio, visitare le mostre e abitare il territorio incontrando altre persone è stata una forte contrazione di occasioni per vivere l’inclusione sociale, per coltivare i propri interessi, per soddisfare desideri personali e per mantenere abilità sociali acquisite con impegno e costanza.

Il presente Progetto viene sviluppato in partenariato con l’Istituto di Istruzione Superiore Gae Aulenti di Biella  che realizzerà la App in collaborazione con i professionisti della Cooperativa Sociale Integrazione Biellese.

Coinvolge anche ATL Biella Valsesia Vercelli come partner privilegiato per la promozione di iniziative riguardanti il turismo accessibile. Collaborare con ATL permette di rendere fruibile la App anche a chi vuole conoscere e scoprire il territorio della Provincia di Biella e ha nel contempo esigenze di accessibilità ai siti di interesse.

Ha ricevuto anche il patrocinio del Provveditorato agli Studi di Biella, che ha messo a disposizione i dati degli studenti con disabilità della Provincia di Biella e che renderà possibile la diffusione della App negli istituti scolastici provinciali.

 

Le funzioni dell’app:

  • COMPRENDERE le indicazioni normative del DPCM vigente
  • APPRENDERE i nuovi comportamenti sociali


  • USUFRUIRE di una chat che utilizzi lo strumento della Comunicazione Aumentativa*
  • RENDERE POSSIBILE una video chiamata con pochi passaggi chiari ed istintivi
  • Rendere disponibili TOUR VIRTUALI della Provincia di Biella

Scarica l’app

Presto disponibile!

*Con Comunicazione Aumentativa e Alternativa(detta anche CAA) si indica un insieme di conoscenze, tecniche, strategie e tecnologie atte a semplificare ed incrementare la comunicazione nelle persone che hanno difficoltà ad usare i più comuni canali comunicativi, con particolare riguardo al linguaggio orale e alla scrittura.

Viene definita Aumentativa in quanto non si limita a sostituire o a proporre nuove modalità comunicative ma, analizzando le competenze del soggetto, indica strategie per incrementare le stesse (ad esempio le vocalizzazioni o i gesti, i segni). Viene definita Alternativa in quanto si avvale di strategie e tecniche diverse dal linguaggio parlato.